Avere denti diritti!
Questo è il desiderio più comune dei nostri pazienti.
Gli ortodontisti sono dunque degli estetisti per i denti?

Naturalmente l’obiettivo dei trattamenti ortodontici è quello di rendere belli e di regolare i denti. Ma per ottenere ”solo” ciò, l’apparecchio per i denti rappresenta solo una delle infinite possibilità. Recentemente è nata la “esthetic dentistry“, che trasforma i dentisti in una sorta di artisti che “regalano bellissimi sorrisi” applicando delle “faccette” sui denti dei pazienti.

Tuttavia, non a caso, nel termine ortodontista non è contenuta la parola ”dente”.

Se la crescita e la posizione della mascella non è naturalmente corretta, il compito principale dell’ortodontista è controllare, spiegare, correggere e garantire una buona masticazione. Non si tratta solo di “denti storti” perché in realtà il problema è molto più serio.

Una corretta funzione del morso è molto più che un fattore puramente “estetico”.
Respirare, masticare, mordere, deglutire, parlare, la corretta posizione della mascella inferiore rispetto alla colonna vertebrale, la protezione dei denti dall’usura e dal sovraccarico – ma anche ridere, cantare, baciare e suonare la tromba – sono influenzati dal buon funzionamento della dentatura!

La legge della natura fa sì che l’uomo inconsciamente avverta ciò che funziona bene perché lo ritiene anche particolarmente attraente. Proprio questo dato di fatto chiude il cerchio tra funzione dentale e il desiderio di avere denti belli e diritti. Per l’ortodontista un bel sorriso è una questione “complementare”.