Per quasi 100 anni a molti pazienti è stato spiegato che i denti del giudizio (che sono gli ultimi, i terzi molari, che spesso crescono molto tardi o per niente) sono responsabili dello spostamento dei denti. Questa spiegazione sembra logica, in quanto i denti molari spingerebbero in avanti gli incisivi centrali inferiori.

Ma: non tutto ciò che accade contemporaneamente è anche collegato…

Immaginate di uscire di casa tre volte al giorno ed ogni volta inizia a piovere. Il vostro vicino che osserva la scena potrebbe dire che siete voi i responsabili del maltempo. Se voi uscite di casa inizia a piovere - logico!
Allora la migliore soluzione per garantire il bel tempo potrebbe essere quella di chiudervi in casa. Giusto?

Ed è proprio così che è nata la teoria che è meglio estrarre i denti del giudizio per garantire la stabilità dei denti dopo un trattamento ortodontico.

Esistono diversi motivi per cui potrebbe essere meglio togliere i denti del giudizio, ma non riguardano mai i motivi ortodontici.
Ecco alcune informazioni sul tema “denti del giudizio”:

In queste informazioni scientifiche non troverete mai la seguente affermazione:
“i denti del giudizio sono responsabili del movimento degli altri denti!”

Per l’ortodontista sarebbe più facile sostenere che basta estrarre tutti i denti del giudizio per stabilizzare i denti per il resto della vita. Purtroppo la questione non è così semplice. Per questo, dopo un trattamento ortodontico si applicano apparecchi di contenimento.

Dal punto di vista scientifico, l’ortodontista, nella maggior parte dei casi, non deve esprimersi sui denti del giudizio: non siamo specialisti in questo ramo e possiamo fornire solo generiche informazioni scientifiche.

Abbiamo già abbastanza da fare con gli altri denti…